Tintarella e lenti a contatto

 

otticastellinalacrimeartificiali

 

Tempo d’estate e l’esposizione al sole, al vento e la sabbia, possono risultare dannosi anche agli occhi. Nei luoghi con molto riverbero, come le spiagge, non è rara l’insorgenza di fenomeni infiammatori come un semplicemente arrossamento oppure leggere congiuntiviti.

Oltre all’esposizione ai raggi UV, anche le temperature elevate possono avere effetti nocivi sulla salute degli occhi, poiché contribuiscono a far evaporare la componente acquosa del film lacrimale. Aumenta così l’attrito nel movimento delle palpebre, con conseguente irritazione e arrossamento dell’occhio, senso di corpo estraneo, prurito e fastidio alla luce (fotofobia). Soffrono di questo disturbo, chiamato “occhio secco”, soprattutto i portatori di lenti a contatto, perché le lenti contribuiscono all’aumento dell’evaporazione delle lacrime.

Per aiutare i nostri occhi, soprattutto in spiaggia, ma anche davanti al computer nelle giornate di lavoro, è consigliabile l’uso di lacrime artificiali; ne bastano poche gocce con regolarità perché il film lacrimale resti integro per maggior tempo. Tra le più efficaci ci sono quelle a base di acido ialuronico, fornite in diverse concentrazioni; indicate anche per chi non porta le lenti a contatto, ma vuole garantirsi un maggior benessere oculare. Oggi esistono pratiche confezioni monodose, senza conservanti, richiudibili; occupano poco spazio e si possono portare dovunque.

Please follow and like us:
onpost_follow 0